Come è nata nelle zanzare la passione per il sangue umano?

predilezione zanzare per il sangue umano

Dove, come, e perché è nata questa predilezione per il nostro sangue? A rivelarlo è una ricerca dell’università di Princeton, pubblicata di recente sulle pagine di Current Biology.
I ricercatori americani hanno svolto la loro indagine raccogliendo campioni di zanzare in 27 aree dell’Africa subsahariana abitate dalle zanzare Aedes aegypti, una delle specie che diffondono il maggior numero di infezioni pericolose nell’uomo.

Raccolti gli esemplari, questi sono stati spediti a Princeton, dove i ricercatori hanno fatto riprodurre le zanzare, e le hanno quindi testate per identificare le loro preferenze alimentari. Di Aedes aegypti esistono infatti due sottospecie: aegypti aegypti, evolutivamente più recente e abituata a nutristi esclusivamente del sangue umano, e aegypti formosus, specie progenitrice che abita lontano dagli insediamenti umani e preferisce cibarsi del sangue di altri animali.

Molte delle popolazioni esaminate però erano composte da un mix genetico delle due sottospecie. E una volta testate per identificare le loro preferenze alimentari, hanno mostrato una correlazione tra le caratteristiche dell’ambiente in cui sono state prelevate, e la predilezione di umani o animali come fonte di cibo: le zanzare provenienti da aree particolarmente secche e prossime a grandi insediamenti umani sono attratte maggiormente dall’odore della nostra specie; quelle provenienti da zone umide e lontane da insediamenti umani sembrano invece preferire l’odore degli animali non umani.

Fonte: articolo pubblicato sul sito wired.it – qui è possibile leggere l’articolo originale