Zanzare, api, vespe: come evitare che ci rovinino l’estate

insetti infestanti in estate

Se le zanzare femmina sono insetti ematofagi, ovvero che succhiano il sangue, e rappresentano quindi il nostro vero nemico, i maschi per contro sono del tutto innocui: si nutrono infatti di nettare. Inoltre sono cibo prelibato per moltissimi animali, dagli uccelli ai pipistrelli.

Un altro dilemma per cui non c’è ancora una risposta ben definita è perché alcune persone attirino le zanzare come una calamita, mentre altre quasi le respingano. «I motivi sono diversi. Per esempio si è visto che le zanzare, come altri insetti, sono attratte dall’odore, complice un apparato olfattivo ben sviluppato.

Se le zanzare sono il nemico più numeroso e fastidioso, a volte può capitare di imbattersi anche in altri insetti, a partire da cimici e pulci fino ad arrivare ai temuti imenotteri, ovvero api, vespe e calabroni.

Nel momento in cui morde, mentre dormiamo comodamente a letto, in genere non sentiamo nulla perché questo insetto inietta una sostanza anestetizzante, ma al risveglio ci accorgiamo dei pruriginosi pomfi che ci ha lasciato. Le cimici dei letti si possono nascondere nei materassi, nella struttura del letto o nelle crepe dei muri.

Fonte: articolo pubblicato sul sito corriere.it – qui è possibile leggere l’articolo originale