Zanzara tigre, in ben 67 province italiane infestazione ai massimi livelli

infestazione zanzara tigre

Con l’aumento delle temperature, la zanzara tigre inizia a farsi davvero sentire nelle città. Nella settimana dal 26 luglio all’1 agosto, saranno ben 67 le province del nostro Paese le aree più attaccate dal temuto insetto volante. In una scala di intensità da 0 a 4, la maggior parte sarà così colpita dall’indice potenziale di infestazione più alto.

La zanzara tigre è lunga dai 5 ai 10 millimetri e vistosamente tigrata di bianco e nero. E’ un insetto attivo durante il giorno, sviluppatosi negli ambienti urbani, quindi sempre a contatto con l’uomo verso cui dispone un’elevata aggressività. L’aedes albopictus, nota appunto come zanzara tigre, può trasmettere anche virus ed epidemie, ma è inoltre importante nella medicina veterinaria.

Vi sono due aspetti climatici fondamentali che influenzano la proliferazione delle zanzare: le temperature e le piogge. Quando le temperature medie sono intorno ai 25°C, la zanzara può completare un ciclo di sviluppo in meno di 10 giorni. Ecco perché solitamente i picchi di massima densità si hanno solitamente nei periodi estivi.

Fonte: articolo pubblicato sul sito tgcom24.mediaset.it
qui è possibile leggere l’articolo originale