Trovata in alcune città africane una nuova zanzara della malaria

una nuova zanzara della malaria

Le larve di una nuova specie di zanzara portatrice di malaria sono abbondantemente presenti in alcune città del Corno d’Africa e sono altamente suscettibili ai parassiti della malaria locali. Si tratta delle larve di Anopheles stephensi – il principale vettore di zanzare della malaria in India – ed ora la loro presenza in contesti urbani africani preoccupa non poco.

Con questa nuova importante scoperta, aumentano le preoccupazioni sulla malaria urbana in Africa. Già nel 2019 l’Organizzazione mondiale della sanità lanciò l’allarme sulle possibili conseguenze dell’invasione di Anopheles stephensi.
Con circa 216 milioni di casi e 400mila decessi all’anno, la malaria è una delle malattie infettive più importanti del nostro tempo.

In Africa, un certo numero di specie di zanzare sono tradizionalmente responsabili della maggior parte della trasmissione della malaria. Le zanzare Anopheles gambiae sono state etichettate come le specie animali più pericolose sulla terra e sono particolarmente comuni nelle aree rurali in Africa. L’irrorazione con insetticidi e l’uso di zanzariere contro le zanzare sono tra i modi più efficaci per combattere la malaria.

Fonte: articolo pubblicato sul sito greenme.it – qui è possibile leggere l’articolo originale