Saliva di zanzara e trasmissione di patogeni

trasmissione patogeni zanzara

I ricercatori studiano da anni i meccanismi di trasmissione alla ricerca di un sistema di prevenzione. Anche la saliva di zanzara è in grado di influenzare la risposta dell’organismo all’infezione. Per questa ragione, gli scienziati del Baylor College of Medicine di Houston, in Texas, hanno analizzato in dettaglio la risposta immunitaria a punture di zanzare non infette, quindi in assenza di trasmissione del patogeno.

Lo studio degli scienziati statunitensi è il primo ad analizzare le risposte dell’organismo su un modello animale “umanizzato”, ossia che presenta le nostre stesse cellule immunitarie. I ricercatori hanno infatti lavorato su una linea di topi immuno-deficienti, prodotti da un altro laboratorio, a cui sono state iniettate cellule staminali ematopoietiche di origine umana. Cellule, cioè, in grado di differenziarsi nei componenti cellulari del nostro sistema immunitario.

Lo studio dei ricercatori del Baylor College of Medicine riporta un’analisi molto accurata degli effetti della saliva della zanzara Aedes aegypti sui livelli di citochine e sulla composizione di cellule immunitarie in alcuni distretti chiave come il midollo osseo. I loro risultati, sebbene non inaspettati, possono fare da base per ulteriori studi sulla risposta alla saliva e a singole proteine salivari, su cui si stanno concentrando ora gli autori. L’obiettivo resta quello di comprendere meglio una serie di meccanismi e verificare in che modo questa conoscenza possa essere utile per agire nella prevenzione e nel trattamento di queste malattie.

Fonte: articolo pubblicato sul sito oggiscienza.it – qui è possibile leggere l’articolo originale