SERVIZIO DI SANIFICAZIONE AMBIENTALE IN UFFICI E AZIENDE

Sanificazione ambientale significa disinfettare in modo approfondito e professionale i luoghi, sia pubblici sia privati, dai batteri, virus e microorganismi patogeni. Inoltre, in questo procedimento è compresa anche la disinfestazione, utile per rimuovere i parassiti, gli insetti e gli animali infestanti.

Quando farla?

Rispetto alle abitazioni private, la sanificazione degli ambienti è usata soprattutto negli edifici pubblici, come scuole, ospedali, industrie del settore alimentare, ma anche nei luoghi lavoro. In questi ultimi, come specificato nel Protocollo per la sicurezza dei luoghi di lavoro e dalle direttive del governo in merito all’emergenza sanitaria legata al coronavirus contenute nella circolare del 22 febbraio 2020 del Ministero della Salute, è consigliato procedere con la sanificazione ambientale, prima di riaprire.
In modo da evitare ogni tipo di proliferazione di batteri e virus è opportuno adottare dei metodi di prevenzione, in particolare pianificare interventi di pulizia e sanificazione frequenti. Infatti queste procedure non sono in nessun modo di natura straordinaria, e andrebbero fatte con costanza per tutelare la salute di tutti e assicurare il massimo igiene.

I principali processi sono:

Pulizia: rimozione di materiale estraneo (sporcizia, materiale organico, ecc.). È di solito eseguita con acqua e detergenti;

Sanificazione: è l’operazione che esprime un complesso di attività e di norme utili a rendere un ambiente sano e idoneo alla sua destinazione, riducendo la carica microrganica ambientale a un valore tanto basso da non essere dannoso;

Sanitizzazione (sanificazione + disinfezione): mantenimento del livello di contaminazione nei limiti di sicurezza fissati dalla normativa mediante l’utilizzo di prodotti autorizzati dal Ministero della Salute;

Sterilizzazione: è la completa eliminazione o distruzione di tutte le forme di vita microbica (rende un oggetto asettico).

CREDITO D'IMPOSTA PER SANIFICARE AMBIENTI DI ALVORO

Tra le disposizioni entrate in vigore con il Decreto Legge del 17 marzo 2020, n.18, c.d. Cura Italia vi è il bonus sanificazione, un incentivo sotto forma di credito d’imposta che mira a garantire che gli ambienti e gli strumenti di lavoro siano sanificati per contenere il contagio da Covid-19. Tale beneficio, così come precisato dall’art. 64 del succitato decreto, è rivolto a soggetti esercenti attività d’impresa, arte o professione, quindi a tutti quei datori di lavoro che sono tenuti a garantire la salubrità dei locali e degli strumenti di lavoro e a cui, ora, il Governo richiede ulteriori misure di prevenzione.

Il credito è riconosciuto per il periodo d’imposta 2020 per una somma non superiore a 20.000 euro e fino all’esaurimento dell’importo massimo di 50 milioni di euro stanziati per l’anno in corso.

Hai bisogno di un intervento?

Contattaci ora al Numero Verde 800 208040 o inviaci una email all’indirizzo info@ilflautomagico.it
Ti risponderemo proponendoti un sopralluogo tecnico gratuito.

servizio di sanitizzazione ambienti