Repellenti per zanzare: come funzionano?

repellenti per zanzare

Per la prima volta, una squadra di ricercatori è riuscita a svelare l’effetto che la dietiltoluamide (o DEET), la molecola alla base di tutti i prodotti antizanzara, ha sulla fisiologia delle sue vittime.

Il team della Johns Hopkins University (Baltimora, Maryland) ha studiato gli effetti che gli spray naturali e quelli sintetici hanno sulle zanzare, in particolare sulle loro cellule nervose preposte a percepire gli odori. Il test con gli aromi naturali (citronella, chiodi di garofano, limone) non ha regalato nessuna sorpresa: le zanzare trovano fastidiosi quegli odori e fanno di tutto per tenersene alla larga. Il DEET, invece, ha prodotto risultati decisamente diversi dal previsto – innanzi tutto perché le zanzare non sembrano accorgersi della sua esistenza.

L’effetto di questa molecola è un altro: non solo non è percepibile alle zanzare, ma maschera gli odori umani, quelli che al contrario attirano gli insetti. Ogni volta che ci spruzziamo addosso uno spray sintetico, insomma, non ci stiamo rendendo disgustosi all’olfatto delle zanzare, ma stiamo creando un vero e proprio mantello dell’invisibilità che ci nasconde al loro radar sensoriale.

Fonte: articolo pubblicato sul sito focus.it – qui è possibile leggere l’articolo originale