Scoperto come uno dei più antichi repellenti naturali tiene lontane le zanzare

repellenti naturali anti zanzare

I metodi per tenerle a distanza (senza necessariamente ucciderle) sono molteplici, e ora un nuovo studio prova a far luce sul perché i repellenti siano tanto efficaci: esisterebbe un recettore sulle antenne di questi piccoli insetti che avvisa di tenersi alla larga da certe sostanze.

Un recente studio ha infatti identificato un ‘ricettore di odori’ nelle zanzare che le aiuterebbe a tenersi lontane dal piretro, sostanza naturale estratta da una pianta utilizzata per secoli come repellente naturale contro le punture di zanzara.

Il piretro deriva dai fiori essiccati e triturati di una particolare specie di crisantemo, e ciò che lo rende tossico per le zanzare è la sua capacità di attaccarsi alle cellule del loro sistema nervoso e di paralizzarlo al contatto. In concentrazioni più basse, questa sostanza non uccide le zanzare ma fa in modo che queste non si avvicinino al punto da riuscire a pungere.

Il team della Duke University (North Carolina) che ha condotto lo studio ha eseguito numerosi test per comprendere come le zanzare riconoscano ed evitino il piretro, e quali componenti chimiche della sostanza aiutino gli insetti a farlo. Innanzitutto, hanno fornito ad alcuni volontari uno speciale guanto in gomma e hanno fatto mettere la mano in una gabbia con 50 zanzare affamate.

Fonte: articolo pubblicato sul sito greenme.it – qui è possibile leggere l’articolo originale