Cimici dei letti, scienziati scoprono che lipidi della pelle le allontanano

lipidi della pelle allontanano le cimici dei letti

Zach DeVries, un professore assistente di entomologia e uno degli autori dello studio, spiega che l’anidride carbonica e il calore possono attirare le cimici dei letti che si nutrono delle persone. Tuttavia, a differenza di altri parassiti, tra cui anche i pidocchi, le cimici dei letti tendono a non restare troppo a lungo sul corpo degli esseri umani e ciò è da spiegare con l’azione di lipidi presenti sulla pelle. Questi ultimi inducono le cimici dei letti a lasciare il corpo degli esseri umani per andare a nascondersi in un luogo vicino, tipicamente all’interno dello stesso letto o del materasso.

I ricercatori hanno fatto questa scoperta facendo degli esperimenti su campioni di pelle collocati su delle strisce. I campioni sono stati raccolti da vari partecipanti appartenenti a diverse etnie e di diverse età. Hanno quindi allevato in laboratorio varie popolazioni di cimici dei letti, insetti del genere Cimex che si nutrono di sangue umano.

I risultati degli esperimenti mostravano che le cimici preferivano le strisce senza i trigliceridi piuttosto che quelle con i trigliceridi della pelle. In sostanza le cimici diretti sembrano rifiutarsi di stare troppo a lungo su superfici che contengono trigliceridi della pelle umana, come spiega Sudip Gaire, altro studioso che ha realizzato lo studio.

Fonte: articolo pubblicato sul sito notiziescientifiche.it – qui è possibile leggere l’articolo originale