Falchi contro l’invasione dei colombi

falco pellegrino contro piccioni

Falchi pellegrini «adottati» a Soave per cacciare i piccioni dai monumenti. Per difendere le mura e le torri medioevali dall’infestazione dei colombi di città, che imbrattano e rovinano con i loro escrementi, l’amministrazione comunale ha deciso di fare ricorso ad un cacciatore infallibile: il falco pellegrino, antagonista naturale dei piccioni.

Il falco pellegrino fa parte della famiglia dei Falconidi, è un rapace diurno che è ghiotto di piccioni, peraltro un piatto antichissimo, soprattutto medioevale, anche per gli uomini, oggi raro. Qualche esemplare di falco pellegrino, uccello diffuso in tutto il pianeta, si libra anche sopra i colli soavesi, dunque è un rapace autoctono. Con la collaborazione dell’Enpa, Ente nazionale protezione animali, e dell’associazione Garda Natura Onlus, gli amministratori e Longo hanno studiato il modo per far alloggiare i falchi a Soave, in modo da scalzare i fastidiosi piccioni.

Fonte: articolo pubblicato sul sito larena.it – qui è possibile leggere l’articolo originale