Punture di zanzare, come difendersi in maniera ecologica

difendersi dalle punture di zanzare

Per avere la giusta cura dell’ambiente, è bene ricorrere a rimedi naturali contro le zanzare, che sono anche più economici rispetto all’uso di prodotti industriali.

Diffondere nell’aria profumo di caffè

E’ ormai appurato che chicchi e, ancor di più, la polvere macinata del caffè hanno un effetto repellente molto efficace contro le zanzare. Provate a bruciare un po’ di caffè in polvere oppure conservare alcuni fondi di caffè in un contenitore aperto per una settimana e, in seguito, spargeteli in quelle zone di terreno o di acqua stagnante, molto amati dalle zanzare. Inoltre, le sostanze contenute nel caffè sono in grado di eliminare le larve non ancora cresciute.

Olii essenziali e piante aromatiche

Le zanzare sono sensibili agli odori, ecco perché basteranno poche gocce di olio essenziale per un efficacissimo effetto repellente.

Box per pipistrelli

Il predatore numero uno delle zanzare è proprio lui, il pipistrello. Se non vi fa troppa impressione potete preparare una bat box da installare in giardino o in balcone, così che i pipistrelli vi difendano da ronzii e punture. Bisognerà appendere la bat box ad almeno 4 metri da terra, facendo attenzione a posizionarla in zone che siano poco illuminate di notte.

Consigli utili

• Installate una zanzariera su ogni finestra.
• Usate il ventilatore per ottenere una diluzione dell’anidride carbonica, che è fortemente attrattiva per questi insetti.
• Evitate i ristagni d’acqua, in particolare quelli sotto i vasi; per evitare che le zanzare nidifichino nel vostro balcone, potete provare la tecnica della monetina di rame: inseritene una in ogni sottovaso per rendere inospitale l’acqua dove di solito vengono deposte le uova.

Fonte: articolo pubblicato sul sito perugiatoday.it – qui è possibile leggere l’articolo originale