Burkina Faso, un fungo per debellare le zanzare portatrici di malaria

debellare zanzare portatrici di malaria

Uno studio condotto in Burkina Faso da ricercatori dell’Università del Maryland (Umd), in collaborazione con i colleghi dell’Institut de recherche en sciences de la santé (Irss) del Burkina Faso, ha messo in luce come una precisa varietà di fungo sia particolarmente efficace per debellare le zanzare portatrici di malaria.

Lo si apprende dalla stampa locale precisando che si tratta del fungo Metarhizium pingshaense, le cui proprietà sono state modificate in laboratorio per renderlo ancora più pericoloso per le zanzare. Tramite il suo utilizzo i ricercatori sono riusciti a sradicare il 99 per cento delle popolazioni di zanzare nella zona di controllo del progetto in 45 giorni.

Mondjonnesso Gomina, ricercatore del Laboratorio di entomologia applicata dell’Università di Lomé, in Togo, ha sottolineato che “quando tocca un insetto, un fungo della specie Metarhizium pingsheaense germina e penetra nei suoi tegumenti fino a che muore, meccanicamente”. Pertanto, modificando geneticamente il fungo per secernere la tossina, “acceleriamo solo la sua azione sulla zanzara”, ha precisato, notando che lo stesso metodo è usato per ridurre la popolazione di alcuni parassiti come i moscerini della frutta.

Fonte: articolo pubblicato sul sito africarivista.it – qui è possibile leggere l’articolo originale