Zanzare pungono chi ha il sangue dolce?

cosa attira le zanzare

Cosa attira davvero le zanzare? Un attrattore è l’acido lattico. Ma a fare la differenza è anche il gruppo sanguigno.

Uno studio del 2004 ha mostrato che alcune specie di zanzara, come l’Anopheles gambiae (vettore della malaria) e l’Aedes albopictus (la zanzara tigre), a parità di altre condizioni, pungono le persone di gruppo sanguigno 0 il doppio delle volte rispetto a quanto pungano quelle di gruppo sanguigno A (l’83,3% delle volte rispetto al 46,5%). Il gruppo B, invece, si colloca più o meno a metà. E ancora: l’85% circa degli esseri umani produce una sostanza chimica che segnala, attraverso l’odore della pelle, a quale gruppo sanguigno appartiene. Le zanzare sembrano essere più attratte da questa categoria di persone rispetto a quanto lo siano da coloro che non segnalano il proprio gruppo sanguigno, indipendentemente dal gruppo sanguigno stesso.

Anche l’alimentazione può influire. “Purtroppo basta una bottiglia di birra per essere tra i bersagli preferiti dalle zanzare. Lo ha svelato uno studio del 2002, anche se i ricercatori non sono riusciti a isolare la causa precisa del fenomeno. Potrebbe essere dovuto al fatto che l’assunzione di alcool porta a sudare di più, oppure al fatto che aumenta la temperatura corporea. La ricerca, infatti, ha dimostrato che le zanzare pungevano molto di più i volontari dopo l’ingestione di birra rispetto a prima, dimostrando chiaramente che bere alcolici stimola l’attrazione delle zanzare”

Per quanto riguarda i bambini, invece, i Cdc consigliano di non utilizzare repellenti per insetti su bambini di età inferiore ai 2 mesi, ma piuttosto di vestirli con abiti che coprano gambe e braccia. I prodotti che contengono olio di eucalipto di limone, invece, non vanno utilizzati su bambini di età inferiore a 3 anni.

Fonte: articolo pubblicato sul sito adnkronos.com – qui è possibile leggere l’articolo originale