Le zanzare hanno iniziato a morderci solo 5 mila anni fa.

come le zanzare hanno iniziato a morderci

Come facevano i primitivi a difendersi dalle zanzare visto che allora gli zampironi non c’erano? E’ molto semplice: non venivano affatto morsi.

Siamo diventati preda di questi insetti infatti solo 5 mila anni fa. E’ questa la conclusione a cui sono arrivati scienziati della Princeton University, dell’Università  Cheikh Anta DIOP di Dakar (Senegal) e dell’Università Joseph Ki-Zerbo di Ouagadougou, (Burkina Faso), studiando la loro evoluzione e indagando sui motivi per cui solo alcune, in realtà, si sono adattate a noi e hanno sviluppato un gusto speciale per il nostro sangue.

La zanzara non è solo una, ne esistono 3.500 specie diffuse in tutto il Pianeta, e sono nate 250 milioni di anni fa, ben prima che noi apparissimo sulla Terra. Infatti non ci pungono tutte, ma solo alcune, tra cui Aedes, la zanzara tigre, Culex, quella classica, Culiseta, Ochlerotatus, Haemagogus, Anopheles (che veicola la malaria).

In genere i maschi si nutrono solo quando sono allo stato di larva e mangiano resti vegetali, e le femmine per nutrirsi, non si nutrono solo del nostro sangue, ma anche di nettare di fiori. Il loro comportamento non è per nulla univoco. Per esempio la zanzara tigre, originaria dell’Africa sub sahariana, e tra le specie africane una delle poche che sceglie noi come vittime, non sempre preferisce l’uomo. A volte sceglie gli animali.

Proprio studiando questi soggetti i ricercatori hanno scoperto una interessante connessione: chi si trasforma in vampiro proviene da aree a clima asciutto e dove la densità della popolazione umana è molto alta.

Dopo aver raccolto insetti in vari ambienti, dal folto delle foreste ai quartieri delle città, li hanno portati in laboratorio dove li hanno sottoposti a diversi odori per capire le loro preferenze.

Fonte: articolo pubblicato sul sito it.businessinsider.com – qui è possibile leggere l’articolo originale