La Cina ha sconfitto la malaria: il futuro sono le zanzare «Gm»

come la Cina ha sconfitto la malaria

Mentre su Nature Communications viene pubblicato un nuovo studio sul controllo genetico delle zanzare vettrici della malaria – e mentre proseguono in Africa i test su almeno due vaccini promettenti –, la Cina è stata dichiarata ieri dall’Oms «malaria free», libera da una patologia che 70 anni fa faceva registrare nel gigante asiatico 30 milioni di casi ogni anno.

«Una grande impresa», l’ha definita l’Oms annunciando il traguardo raggiunto dalla Cina, quarantesimo Paese a ottenere la dichiarazione dell’organizzazione dopo quattro anni senza alcun caso: negli ultimi due anni ci erano riusciti il Salvador, l’Algeria e l’Argentina. «Un futuro senza malaria è un obiettivo praticabile», ha sottolineato il direttore generale dell’Oms, Tedros Adhanom Ghebreyesus.

Uno studio ora pubblicato su Nature Communications mostra l’efficacia di una strategia vaccinale che si basa sull’inoculazione di un parassita indebolito e sul trattamento con un farmaco, oltre che sulla modificazione genetica delle zanzare.

Fonte: articolo pubblicato sul sito donnaglamour.it – qui è possibile leggere l’articolo originale