Tra ragni e insetti abbiamo in casa 
500 specie diverse

artropodi presenti nelle case

Oltre al numero di specie, a sorprendere i ricercatori è stata la quantità complessiva di insetti che vivevano nelle case. Tra le 550 stanze ispezionate, solamente cinque erano del tutto prive di artropodi. Se alcuni di questi si sono adattati per condurre una vita felice accanto agli esseri umani, come i mordilibri, altre specie come le cicaline e le cecidomie non sono che visitatrici di passaggio: insetti che finiscono in casa involontariamente e finiscono per restare intrappolati e morire, commentano gli autori dello studio.

È probabile che nelle nostre case la quantità di insetti sia ancora maggiore, visto che i ricercatori hanno raccolto solamente gli artropodi che vivevano sulle superfici visibili. Come spiega Matt Bertone, entomologo della North Carolina State University, non hanno ispezionato le aree nascoste da muri o da mobilio pesante, né l’interno di guardaroba e armadietti.

Eppure, Bertone ci tiene a sottolinearlo, non dovremmo avere paura di questi insetti che vivono in mezzo a noi. La maggior parte di loro è innocua. Gli insetti infestanti tipici delle case come le blatte, le termiti e le pulci si trovavano solo in poche delle abitazioni ispezionate. Per quanto riguarda quei ragni che si incontrano praticamente in tutte le case, non solo sono innocui ma si mangiano gli insetti sgraditi.

Fonte: articolo pubblicato sul sito nationalgeographic.it. – qui è possibile leggere l’articolo originale