I ragni divorano ogni anno fino a 800 milioni di tonnellate di carne, il doppio dell’uomo

abitudini alimentari ragni

Gli studiosi hanno sviluppato la stima delle prede consumate attraverso un modello matematico che ha tenuto conto dei risultati di molti altri studi, prendendo in esame la distribuzione, il censimento e le abitudini alimentari dei ragni. Dai calcoli è emerso che tutti gli esemplari delle 45 mila specie di ragno note alla scienza, messi assieme avrebbero un peso di ben 25 milioni di tonnellate. Sono così diffusi che in alcune aree possono essercene anche un migliaio per metro quadrato.

A causa del quantitativo enorme di prede divorate ogni anno, che supera anche quello delle balene, stimato in 280-500 milioni di tonnellate, i ragni rappresentano un gruppo chiave per mantenere intatti gli equilibri ecologici, ad esempio impedendo alle popolazioni di artropodi infestanti di proliferare senza controllo. Ciò comporta benefici enormi anche per gli interessi dell’uomo, sebbene gli aracnidi non siano tra gli animali più ‘apprezzati’.

Fonte: articolo pubblicato sul sito scienze.fanpage.it – qui è possibile leggere l’articolo originale