pulce dei volatili

Biologia e ruolo patogeno pulce dei volatili

Ceratophyllus Columbae, pulce dei volatili – caratteristiche

E’ la tipica pulce dei volatili, frequente nei polli ma anche nei piccioni e nei passeriformi; il suo interesse dermatologico si correla alle punture che questa specie è in grado di infliggere all’uomo. Raramente infesta le abitazioni ma è frequente nei nidi dei piccioni, il problema sorge nel momento in cui questi animali vengono accuditi.

Ruolo patogeno

Questa pulce si adatta facilmente a nuovi ospiti e può colonizzare anche i loro nidi, restando a lungo quiescente. Quando i suoi ospiti elettivi non ci sono punge anche l’uomo.
Talvolta viene trasportata involontariamente all’interno delle abitazioni, nascondendosi per giorni in fessure ed anfratti in attesa dell’ospite. La puntura di questo insetto si percepisce immediatamente ed il prurito che ne consegue è talvolta molto forte.

Fonte: Artropodi di interesse dermatologico in ambiente confinato – pubblicazione Prof. Mario Principato – Resp. Scientifico del Centro di Ricerca Urania di Perugia