cimice fitofaga

Biologia e ruolo patogeno Metopoplax Dimotoides – cimice fitofaga

Metopoplax Dimotoides – cimice fitofaga – caratteristiche

L’infestante è un parassita delle piante di camomilla; il suo interesse dermatologico si correla all’invasione delle abitazioni da parte dell’insetto, sopratutto nel periodo di raccolta dei fiori di questa pianta. Il parassita punge con il proprio apparato boccale la parte basale dei capolini dei fiori di camomilla, su questa pianta compie la propria evoluzione da neanide ad adulto.

Ruolo patogeno

Nel momento in cui questi emitteri raggiungono la fase alata, possono allontanarsi dalle colture di camomilla e raggiungere le abitazioni, dove finiscono per attaccare l’uomo.
Privati del cibo, tentano di nutrirsi dell’uomo, da cui sono fortemente attratti, provocando lesioni dovute alla soluzione di continuo prodotta dai loro stiletti mandibolari e mascellari. La guarigione dalle manifestazioni cutanee prodotte da questi infestanti è molto lenta.
L’invasione dei centri abitati dura circa due mesi (prevalentemente maggio-giugno fino alla metà di luglio), dopodiché l’infestazione si riduce ed è più semplice tenere a bada gli sporadici esemplari, che ancora possono penetrare nelle abitazioni.

Fonte: Artropodi di interesse dermatologico in ambiente confinato – pubblicazione Prof. Mario Principato – Resp. Scientifico del Centro di Ricerca Urania di Perugia