I Chirotteri dell’Umbria

chirotteri

Anche loro sono infestanti

Spesso, durante le operazioni di carico e scarico merci, i Chirotteri, conosciuti con il nome comune di Pipistrelli, entrano nelle aziende, diventando un vero e proprio infestante. Questo mammifero è protetto, pertanto deve essere catturato da personale qualificato il quale è in grado di farlo senza arrecargli alcun danno.

Caratteristiche

I chirotteri rappresentano una componente faunistica spesso trascurata, anche a causa di adeguati strumenti conoscitivi, ma di notevole valore conservazionistico, anche per la rarità e l’elevato grado di minaccia di molte specie, oltre a costituire un importante tassello della biodiversità faunistica del nostro paese. Per tutte queste ragioni e non solo, la tutela di questi animali deve essere considerata prioritariamente nelle politiche di protezione che vengono attuate nel territorio regionale umbro.
I Chirotteri rappresentano il secondo ordine più numeroso dopo i roditori e l’unico ordine di Mammiferi in grado di volare attivamente graziea profonde modificazioni strutturali e funzionali che hanno trasformato gli arti anteriori in organi di volo.
Sono conosciute 19 famiglie di Chirotteri, alcune composte da una sola specie altre da più di 300, per un totale di oltre 1240 specie.

Habitat e specie

Si tratta di una specie molto longeva, esistono diversi casi di individui che hanno raggiunto un’età di 30 anni.
Pur essendo, relativamente alla classe di appartenenza, di piccola taglia, presentano un range dimensionale molto ampio: si va dal pipistrello calabrone (Craseonycteris thonglogyai), localizzato in Thailandia e Birmania, con i suoi 29-33 mm di lunghezza testa-tronco, alla Volpe volante maggiore (Pteropus vampyrus), presente in buona parte del Sud-est asiatico, che raggiunge i 1700 mm di apertura alare e 900g di peso.
Le specie presenti nelle zone temperate sono quasi esclusivamente insettivore mentre la dieta di quelle tropicali è più varia, alcune specie sono frugivore, nettarivore o pollinifage, altre si sono specializzate nella caccia di Pesci, Anfibi, Rettili e piccoli Mammiferi.
Alcune specie presenti in centro e sud america sono ematofaghe (Desmodus rotundus, Diaemus youngi e Diphylla ecaudata).

Fonte: Chirotteri dell’Umbria, una pubbliczione edita dalla Regione Umbria in collaborazione con l’Università degli Studi di Perugia.
Autori della ricerca: Cristiano Spilinga, Danilo Russo, Silvia Carletti, Maria Pilar Jiménez Grijalva, Umberto Sergiacomi, Bernardino Ragni